Articoli taggati con: quaresima

Venerdì

IV settimana di Quaresima

Venerdì

Gesù incontra la Veronica e il Cireneo.
Il cammino verso il Calvario continua e Gesù non ha soltanto nemici che lo insultano ma anche amici che lo consolano: la veronica e alcune donne di Gerusalemme. Non possono certo cancellare la pena di morte ne deviare la via del Calvario ma aiutare ad accettare la situazione, esprimere la propria solidarietà e dire la propria vicinanza e amicizia.

Giovedì

IV settimana di Quaresima

Giovedì

Maria seguiva il Figlio che veniva condotto al Calvario. Avrebbe voluto portare Lei la Croce per Lui ma non poteva. Finalmente il Centurione gli permise di avvicinarsi e si abbracciarono.

Mercoledì

IV settimana di Quaresima

Mercoledì

Gesù cade sotto la Croce. Colui che regge l'universo è caduto sotto il peso della Croce. Il Profeta Isaia lo aveva visto così: "Disprezzato e respinto dagli uomini, uomo dei dolori ed esperto nel soffrire, lo abbiamo disprezzato e non lo abbiamo considerato. Ha portato i nostri mali e i nostri dolori e noi lo abbiamo considerato un battuto, colpito da Dio e umiliato" (Is.53,3-4)

Martedì

IV settimana di Quaresima

Martedì

Gesù è condannato a morte e caricato della Croce.
La folla lo aveva chiesto, Pilato aveva avuto paura e contro ogni diritto viene consegnato perché fosse crocifisso. Gesù ha voluto così condividere la condizione di tutti coloro che vengono ingiustamente condannati e andare come tutti verso la morte. Tutti siamo sulla via del Calvario e Gesù ci insegna come percorrerla. La Via Crucis è una autentica autentica lezione di vita.

Lunedì

IV settimana di Quaresima

Lunedì

Vogliamo essere discepoli di Gesù Cristo e allora facciamoci condurre da Lui. Dove ci porta? Ce lo ha detto chiaramente "Chi vuol venire dietro di me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua". Ci porta sul Calvario.

INVITATI ALLA MENSA DEL SIGNORE

IV Domenica di Quaresima

INVITATI ALLA MENSA DEL SIGNORE

I farisei si indignano nel vedere questo Rabbì mangiare con i peccatori. Con degli "Impuri". Lo fece con Zaccheo, con Matteo il pubblicano. "Mangia con loro!". I farisei hanno un rapporto molto stretto tra il pranzo e la salvezza. Il pranzo è un'anticipazione del banchetto escatologico in cui gli eletti partecipano alla mensa del Signore. La questione dei farisei è importante, non solo una questione di igiene o di convenienza sociale. La questione è teologica: chi può essere invitato al pranzo? Chi può aver parte alla salvezza?

Venerdì

III settimana di Quaresima

Venerdì

Nel suo primo discorso Papa Francesco precisò bene i termini" Poco vale essere cardinali, vescovi e preti se non si è discepoli di Gesù Cristo". La cosa più importante è essere suoi discepoli. Le varie categorie della chiesa non sono che ruoli di servizio, quello che conta è il rapporto con Lui.

Giovedì

III settimana di Quaresima

Giovedì

L'altra categoria di persone che seguiva Gesù erano i Discepoli.
Essere discepolo è uscire dalla folla.
Diventa discepolo chi ,con sempre crescente meravigli, vede nascere la sua vita dal perdono di Dio.
Gesù presenta le esigenze della sua sequela.

Mercoledì

III settimana di Quaresima

Mercoledì

La prima immagine di coloro che seguono Gesù è quella della folla. Era numerosa e lo seguivano perché era colui che sanava e guariva dalle malattie. " Essi si stupivano del suo insegnamento, perché egli insegnava loro come uno che ha autorità e non come gli scribi" (Mc 1,12)

Martedì

III settimana di Quaresima

Martedì

Quando si diventa amici di qualcuno è evidente che entra nella nostra vita e in qualche maniera si segue, si passa insieme del tempo, si pensa a lui come ad un punto di riferimento per i momenti di gioia e di sicurezza nelle necessità. Così è per l'amicizia con Cristo. Gesù era seguito da tanta gente che si rapportava con Lui in maniera diversa. C'erano i curiosi, i simpatizzanti,che facevano parte della folla e anche gli amici, quelli più vicini, più fedeli e con i quali si era creata una certa familiarità tanto da andare nelle loro case, fermarsi a pranzo e conoscere i propri congiunti.

Lunedì

III settimana di Quaresima

Lunedì

Perché Gesù vivo si rende così efficacemente e costantemente presente tra noi? Per essere nostro amico. E' il desiderio di Dio: essere amico degli uomini. Dio si è sempre comportato da amico con gli uomini, cominciò con Abramo, gli consegnò il codice dell'amicizia nelle tavole della legge ma Gesù stesso ha fatto questa professione di amicizia nella maniera più evidente nell'ultima cena quando disse "Voi siete i miei amici se fate ciò che io vi comando" " Non vi chiamo più servi ma amici perché vi ho detto tutto quello che ho udito dal Padre mio" (Gv 15)

Venerdì

II settimana di Quaresima

Venerdì

Gesù non è soltanto presente in immagine, in potenza ma anche in persona, di persona e questa presenza personale è L'Eucarestia.
Non posso dire che i poveri sono Cristo, ma la sua immagine, non posso dire che il prete , la chiesa, la scrittura è Cristo ma Cristo agisce attraverso di loro , devo invece dire: Cristo è l'Eucarestia e l'Eucarestia è Cristo.

Giovedì

II settimana di Quaresima

Giovedì

Ricordate l'episodio della guarigione del servo del centurione di Cafarnao? Gesù era disposto ad andare a casa del centurione ma il centurione non lo permise dicendo "Non son degno che tu entri sotto il mio tetto ma dì soltanto una parola e il mio servo sarà guarito". Tornato a casa il centurione trovò il servo guarito. Gesù era rimasto a Cafarnao , il servo fu guarito. Gesù era presente nella casa del centurione con la sua potenza, ecco il secondo modo della presenza di Cristo : con la sua potenza.

Mercoledì

II settimana di Quaresima

Mercoledì

Il primo modo di incontrare Gesù è nella sua immagine. Gesù è presente nella sua immagine. Certamente era presente nell'Agnello che ogni sera, nel sacrificio vespertino, veniva offerto del tempio di Gerusalemme. Era Gesù presente in immagine.

Martedì

II settimana di Quaresima

Martedì

Gesù è vivo, ma credere questo non è tutto per essere cristiani perché una persona può essere viva ma assente. Potremmo credere che Gesù è vivo ma siede alla destra del Padre in Paradiso, fortunato Lui , dove ci aspetta per fare i conti alla fine. Anch'io ho tanti amici vivi, almeno spero , ma assenti, sono a Firenze a Cagliari mentre io sono a Roma.

Newsletter

 

Seguici

lamiaVocazione.it
Suore Compassioniste Serve di Maria
Via Appia Nuova 1009
00178 Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mappa