Print Friendly Version of this pageStampa Get a PDF version of this webpagePDF

Martedì

VII settimana di Pasqua

Martedì

Il dono della scienza è una partecipazione della scienza divina, è una illuminazione della Spirito Santo che getta una luce nell'anima per far conoscere le cose umane e poi darne un giudizio sicuro in rapporto a Dio.

Il "Discernimento dello spirito" appartiene al dono della sapienza e della scienza e fa vedere con prontezza e certezza tutto ciò che riguarda noi e gli altri.
- Quanto dobbiamo o non dobbiamo credere, ciò che dobbiamo fare o non fare.
- Lo stato della nostra anima, i nostri atti interni, i nostri movimenti interiori, i movimenti segreti del cuore. La bontà e la malizia delle nostre scelte.
- L'apprezzamento che dobbiamo alle creature e l'uso che ne dobbiamo fare per la nostra vita interiore e anche considerarne la pericolosità per la nostra salvezza.
- Il modo di trattare e vivere col prossimo in ordine al fine soprannaturale del creato. Per un predicatore cosa dire per la salvezza di coloro che lo ascoltano, per un superiore ciò che veramente è utile ai suoi confratelli. Per un genitore ciò che serve al bene dei figli.
Attraverso il dono della scienza ci è dato di conoscere ciò che nelle creature viene da Dio e ciò che invece viene dalla persona.
Pochi ricevono questo dono, perché non lo chiedono ed è per questo che si vive di illusioni. Tenendo poi conto che il demonio fa la parte sua per il fatto che è bugiardo e ingannatore dell'uomo..
La beatitudine legata al dono della scienza è "Beati coloro che piangono" perché la scienza comunicataci dallo Spirito Santo insegna a conoscere i propri difetti e la vanità delle cose terrene.

Articoli correlati

Tag: spirito santo

Newsletter

 

Seguici

lamiaVocazione.it
Suore Compassioniste Serve di Maria
Via Appia Nuova 1009
00178 Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mappa