Attualità

Via Crucis fino a Pasqua - V Stazione

Via Crucis fino a Pasqua - V Stazione
Il cireneo aiuta Gesù a portare la Croce
Preghiamo per coloro che fanno volontariato
"Fammi conoscere Signore , chi posso aiutare a portare la Croce"

Via Crucis fino a Pasqua - IV Stazione

Via Crucis fino a Pasqua - IV Stazione
Gesù' incontra sua Madre
Preghiamo per tutte le mamme in attesa
"Ave Maria piena di grazia il Signore e' con te"

Via Crucis fino a Pasqua - III Stazione

Via Crucis fino a Pasqua - III Stazione
Gesù cade sotto la Croce
Preghiamo per i giovani caduti nella droga
“Dalle insidie del diavolo, liberaci o Signore”

Via Crucis fino a Pasqua - II Stazione

Via Crucis fino a Pasqua - II Stazione
Gesù caricato della Croce
Chiediamo l’amore per la nostra croce
“Ti saluto o Croce santa.”

Via Crucis fino a Pasqua - I Stazione

Via Crucis fino a Pasqua - I Stazione
I Stazione. Gesù davanti a Pilato
“Come un Agnello condotto al macello”
Per tutti i condannati delle nostre prigioni preghiamo
“Dall’ira e dall’odio,liberami o Signore.

VIA CRUCIS FINO A PASQUA - Introduzione

VIA CRUCIS FINO A PASQUA - Introduzione
Per riempire la vita di preghiera.
Ogni giorno una stazione.
Una preghiera per tutto il giorno
“Ti adoriamo ,Cristo, e ti benediciamo,
perchè con la tua Croce hai redento il mondo”

La vera gioia

La vera gioia

La chiesa sembra preoccupata che i suoi figli cadano nella tristezza se a metà dei tempi forti, l'avvento e la quaresima , dedica una domenica al tema della gioia; sembra dirci che,nonostante tutto, il cristiano non deve mai perdere la gioia in qualsiasi circostanza si trovi. Ricordo come Paolo VI trovandosi in condizioni tutt'altro che allegre, quasi sommerso dalla contestazione per la riforma della chiesa che stava attuando , scrisse l'enciclica "Gaudete in Domino" e , a dir la verità , erano tempi in cui c'era poco da stare allegri, sopratutto per il Papa.

Il nemico

Il nemico

E’ una parola che si può usare solo per lui: il demonio. Ma chi è il demonio? C’è il demonio? E’ una realtà o un modo di chiamare il male? Com’è il demonio? Sono domande che mi sono state rivolte tante volte ed è bene abbozzare una risposta perché abbiamo detto che la Quaresima è “tempo di combattimento contro lo spirito del male”. Che il demonio esiste non c’è dubbio, altrimenti sarebbero false molte pagine dell’Vecchio e del Nuovo Testamento.

La bellezza

La bellezza

Il vero convince, il bello rapisce. Oh! È l’espressione naturale che esce dinanzi al bello. Appartiene alle prime parole che si pronunciano. Com’è la mamma ? Bella, è l’unica risposta del bambino e anche alla Madonna diciamo la stessa cosa “Tutta bella sei Maria!” Ma cos’è la bellezza? Nessuno vuole essere brutto e oserei dire che soprattutto le persone pubbliche hanno il dovere di essere belle nel senso di accoglienti, gradevoli nell’aspetto.

È carnevale

È carnevale

Il carnevale ci richiama immediatamente le maschere: un giocoso travestimento per apparire un altro; lo facevamo da bambini ma anche i grandi si dilettavano così per trascorrere ore di allegria. Questo gioco ha preso spazio nella vita allungando i giorni che precedono la quaresima a tutto l'anno facendo diventare la vita un gran carnevale. Le maschere più' usate son quelle della persona per bene, del gentiluomo, del marito e della moglie fedele, dell'onesto amministratore,della persona onorevole ,onorabile e affidabile.

OSCAR ROMERO MARTIRE

OSCAR ROMERO MARTIRE

Era l’ora e finalmente è stato dichiarato il martirio di Oscar Romero dopo trentacinque anni dalla Sua Morte Lo ha deciso Papa Francesco a cui dobbiamo anche questa gioia. Dicono che per diventare santi ci vogliono i miracoli ma quelli fatti da vivo non contano. Non è vero. Ovviamente i miracoli li fa Dio per intercessione dei santi ma c’è un miracolo in cui Dio sicuramente c’entra ma l’uomo appare in tutta la sua fede ed è il martirio. Il martirio infatti è il miracolo che i santi fanno da vivi e che la chiesa riconosce come tale ed è talmente grande che non servono altri miracoli da morto per avere la gloria degli altari. Martire è colui che ama Dio più di se stesso e lo dimostra donando la vita anche in senso materiale del termine, versando il proprio sangue per Lui.

ITALIANI E CRISTIANI

ITALIANI E CRISTIANI

E’ stato un vero piacere ascoltare i trenta minuti di discorso del neo Presidente scanditi da quaranta applausi, alcuni dei quali davvero partecipati, credo, usciti dal cuore. Dietro a quelle parole sentivo tutta la migliore tradizione cattolica che si incarnava nel cattolicesimo democratico, sentivo don Giuseppe Dossetti, La Pira, Nino Andreatta, per parlare solo di persone da me conosciute e per averli personalmente sentiti parlare così.

Responsabilità

Responsabilità

Ho davanti a me la foto della Famiglia Bergoglio, padre, madre e cinque figli e la guardo mentre ascolto quello che il Papa ha detto sull’aereo di ritorno da Manila rispondendo alle domande dei giornalisti. Francesco non finisce di stupire per l’immediatezza con cui parla proprio come noi, a Roma si direbbe come mangia e per il papa non deve essere una cosa facile. Ci siamo abituati a diversi modi di parlare da parte del Papa: ex cathedra, in maniera solenne, ex fenestra e ex aereo, La cosa bella è che quando parla nella Sistina come sull’aereo con i giornalisti è sempre lo stesso.

AUGURI PRESIDENTE

AUGURI PRESIDENTE

Quale la prima condizione per essere presidente della Repubblica? Amare l’Italia più di se stesso e averne dato la prova di esserne capace, aver dato prova di amore. Sono felice dell’elezione di Sergio Mattarella perchè ci siamo davvero.

Il pugno del Papa e lo schiaffo di Gesù.

Il pugno del Papa e lo schiaffo di Gesù.

Me l’aspettavo che la frase del Papa, per spiegare la normale reazione alle offese, sarebbe diventata oggetto di dibattito tra i “sapienti”; era ovvio, troppo semplice per essere vera. Perfino qualche sedicente biblista ha detto che il Papa era stato quantomeno inopportuno. C’è gente che vuole insegnare al Papa come si fa il Papa, cosa deve dire e come dirlo,amen! Ma veniamo a noi.

Newsletter

 

Seguici

lamiaVocazione.it
Suore Compassioniste Serve di Maria
Via Appia Nuova 1009
00178 Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mappa